Week 31+32: Venezia e l'anti-fancazzismo

Si informano i signori viaggiatori che il treno partirà tra pochi minuti. Eventuali accompagnatori sono pregati di scendere al più presto.

Chissà se questo annuncio esiste solo in Italia.

The Smell of Trains

Ne avevo bisogno.
Avevo bisogno dell'odore dei treni, delle montagne che spariscono all'orizzonte e della birretta lungo i canali. Delle calli nascoste e silenziose. Di perdermi. Di chiacchiere infinite davanti ad uno spritz. Di sorrisi da parte degli sconosciuti che sembravano dire "bravi, avete scoperto la vera Venezia!"

The real Venice plays hide and seek

La notte prima di partire per la città sull'acqua sono stata dolcemente svegliata alle 04:35 da Leicester Square a tutto volume, che sarebbe la suoneria del mio cellulare. Erano due miei amici che nel bel mezzo di un piscina party in Liechtenstein, avevano pensato di chiamarmi per cantarmi una canzone. Come non apprezzare questo ammirevole altruismo alcolico?

A Spritzy day

Il progetto kanji sta andando bene: sono sicura che riuscirò a finire tutto entro questo mese, anche se quasi non mi sembra vero. Non che dopo aver imparato tutti i kanji sia finito il divertimento eh, rimangono ancora tutte le pronunce da memorizzare... ma intanto il Signor Kanji Poster è di nuovo orgoglioso di me.
Piccolo sondaggio per quelli che hanno studiato i kanji: voi che avete fatto quando siete arrivati all'ultimo? Pianto? Strappato i capelli? Bruciato il libro stile Jimi Hendrix? Ballato nudi davanti all'ambasciata Giapponese? Giusto per sapere fin dove posso spingermi.

Glimpse

Sto aspettando, e a me non piace aspettare. Voglio agire. Voglio iscrivermi a quella scuola, voglio fare il visto, voglio prenotare l'aereo. E invece sono qui con tutto fermo ad aspettare la telefonata di un assicuratore. Tutti in giro mi chiedono dove vado quest'anno in vacanza, avevo la fama della viaggiatrice in paese. Io rispondo da nessuna parte, loro fanno la faccia di quelli che capiscono, certo, i soldi, la crisi, la disoccupazione, Antani che porta sfiga e le vecchiette in carriola che bloccano il traffico. Vabbè.
Aspettiamo.

Waiting

9 rockers:

  1. strano come le stazioni si somiglino. a colpo d'occhio avrei potuto scambiarla per quella di termini, a roma.
    mandare commenti in questo modo è molto più comodo.
    venezia. è nella lista. adesso devo solo studiare conte sconta detta arcana, che manca nella libreria. e partire. (magari se prima risparmiassi dei soldi sarebbe meglio. ma in fondo sono dettagli.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kuroko! Beh, più che altro saranno i treni che sono sempre quelli :D

      Elimina
  2. treni riciclati in tutte le regioni..un po' come gli autobus. lì si va anche sul datato.
    ma fammi capire. ora mi rispondi dagli splendidi vicoli che vedo o sei tra le tue montagne? che poi, a meno che non si possieda un palmare, la risposta è ovvia.
    ma c'è pure mister uorpress qua sotto. decisamente comodo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. decisamente comodo se capisco come funziona. buon vecchio gugol

      Elimina
    2. Sì sì sono di nuovo in mezzo ai monti che non fanno ciao :P a Venezia ci sono andata solo per un giorno!

      Elimina
  3. "Piccolo sondaggio per quelli che hanno studiato i kanji: voi che avete fatto quando siete arrivati all'ultimo? Pianto? Strappato i capelli? Bruciato il libro stile Jimi Hendrix? Ballato nudi davanti all'ambasciata Giapponese? Giusto per sapere fin dove posso spingermi"

    So per certo che in questa occasione in Giappone si suole ballare nudi davanti al dojo presso cui ci si allena, non vorrai essere da meno? :P

    Mi garba di molto il post con gli argomenti inframezzati da (belle) foto

    ciauz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi piace molto scrivere post inframezzati da foto... peccato che non ne abbia sempre di decenti da postare -_-

      Preparati a vedere dei vecchietti molto scandalizzati al Vallombrosa quando torneremo ad allenarci :P

      Elimina

 

Post più popolari